Deepak Garg, amministratore delegato di Sany India e Asia meridionale e vicepresidente di Sany Group India e Asia meridionale

Blog

CasaCasa / Blog / Deepak Garg, amministratore delegato di Sany India e Asia meridionale e vicepresidente di Sany Group India e Asia meridionale

Sep 13, 2023

Deepak Garg, amministratore delegato di Sany India e Asia meridionale e vicepresidente di Sany Group India e Asia meridionale

Divenuta ufficialmente la nazione più popolata del mondo con più di 1,43 miliardi di abitanti, le esigenze infrastrutturali dell'India sono in aumento. La visione del Paese per un’economia da 40mila miliardi di dollari entro il 2047

Divenuta ufficialmente la nazione più popolata del mondo con più di 1,43 miliardi di abitanti, le esigenze infrastrutturali dell'India sono in aumento.

La visione del Paese di un’economia da 40mila miliardi di dollari entro il 2047, trasformandola da un’economia in via di sviluppo a un’economia sviluppata, dipende fortemente da massicci investimenti in strade, ferrovie, aviazione, trasporti marittimi e corsi d’acqua.

Sono già stati compiuti progressi significativi, con l’amministratore delegato di Sany India e Asia meridionale e il vicepresidente del gruppo Sany Deepak Garg testimoni della crescita delle infrastrutture avvenuta in tutta l’India negli ultimi dieci anni.

Garg è entrato a far parte dell'azienda produttrice di attrezzature nel 2014, quando era ancora relativamente nuova sul mercato locale. Fondata in Cina nel 1989 da Liang Wengen, Sany ha inizialmente fatto il suo ingresso nel mercato indiano nel 2002 con l'importazione di quattro motolivellatrici, la sua prima incursione al di fuori del mercato interno.

Stabilì rapidamente uffici in sei città chiave e poi, nel 2007, iniziò la costruzione di una base di produzione di macchinari per macchine edili a Pune. Era la prima volta che un'azienda cinese del settore delle macchine edili stabiliva uno stabilimento di produzione all'estero.

"Negli ultimi nove anni, ci siamo espansi fino a includere più di 50 prodotti con più di 250 o 300 varianti che abbiamo introdotto in diversi segmenti delle infrastrutture", afferma Garg a The CEO Magazine.

I tassi di crescita sono stati molto elevati. Siamo cresciuti parallelamente allo sviluppo infrastrutturale del Paese.

Quando salì a bordo, il fatturato annuo si aggirava intorno ai 10 milioni di dollari, ricorda. Oggi è pari a quasi 1 miliardo di dollari.

“I tassi di crescita sono stati molto elevati”, afferma. “Siamo cresciuti parallelamente allo sviluppo infrastrutturale del Paese. Nelle aree in cui l'infrastruttura stava crescendo, abbiamo continuato a introdurre prodotti nuovi che fossero più convenienti dal punto di vista economico per i nostri clienti.

"Abbiamo continuato a introdurre prodotti negli ultimi 10 anni e oggi siamo su una piattaforma in cui siamo tra i primi tre operatori nel settore delle attrezzature per l'edilizia, l'estrazione mineraria e le infrastrutture nel paese."

Garg afferma che a partire dal 2015 si è verificato un grande cambiamento di paradigma.

"Questo ci ha fornito la piattaforma giusta per costruire Sany in India", afferma.

Con lo stabilimento di Pune già installato, Sany è stata in grado di espandere la produzione locale e localizzare nuove piattaforme di prodotti per il mercato indiano, e infine fare lo stesso per il mercato di esportazione.

È stato un viaggio di crescita per lo stesso Garg. Al momento della sua nomina, aveva già al suo attivo una notevole esperienza con periodi presso Tata Motors, Telcon e Tata Hitachi Construction Machinery Company. Ma la sua nomina segnò l’inizio di una nuova avventura.

"Sany mi ha fornito una piattaforma per eccellere", afferma. "È stata come una startup per me."

Fu una sorta di atto di fede per Garg, che all'epoca non sapeva molto di Sany, a parte il fatto che si trattava di un gruppo molto grande in tutto il mondo con una presenza molto piccola in India. Ma vide l'opportunità di avviare un'attività a pieno titolo in India con la possibilità di introdurre nuovi prodotti.

Sany mi ha fornito una piattaforma per eccellere. È stata come una startup per me.

"C'era l'opportunità di portare le nuove tecnologie nel paese", ricorda. “La gamma che avevamo a Sany era fantastica. Quindi, mentre la gamma disponibile in India da Sany era solo di uno o due prodotti, oggi parliamo di oltre 50 o più prodotti nella nostra gamma rivolta al mercato indiano”.

Già allora aveva previsto che l'ampliamento di questa gamma avrebbe potuto favorire e sostenere lo sviluppo dell'intera infrastruttura indiana.

"Ci ha anche fornito una piattaforma per la localizzazione in India", afferma. “Come paese, stavamo importando troppo. Sany ha portato quelle tecnologie in India, le ha localizzate in India e ha reso il paese autosufficiente. Queste sono state alcune delle grandi opportunità che ho visto verso la crescita delle infrastrutture, verso la crescita del Paese, che in realtà mi hanno spinto a considerare Sany come una carriera a lungo termine”.